Tra tutti i materiali con i quali possono essere realizzati gli infissi esterni, il legno rimane sempre una scelta particolarmente gradevole e di gusto naturale. E' chiaro che le caratteristiche del legno lo rendono un materiale che dona calore e piacere al tatto e, allo stesso tempo, in grado di armonizzarsi con qualunque tipo di arredamento. Gli infissi attuali sono realizzati grazie all'ausilio della tecnologia lamellare. In pratica, questa sofisticata tecnica consiste nell'assemblare tra loro sottili lamelle di legno dello spessore di 27 mm, dopo averle deumidificate ed essiccate, con un sistema di incollaggio ad alta frequenza, ottenendo così i profili da utilizzare nella costruzione di finestre. Questo permette al legno di assumere caratteristiche di indeformabilità, pur mantenendo inalterati i requisiti estetici.

SERRAMENTI IN LEGNO

I serramenti in legno, pur essendo i più classici e da sempre i più utilizzati nell’ambito residenziale, oggi si sono rinnovati nelle forme e nelle essenze e vivono così una nuova fortuna sul mercato. Essi rispondo tecnicamente alle caratteristiche sopraccitate e possono essere realizzati in un’ampia varietà di modelli e di colorazioni, anche su misura, per rispondere così alle necessità tecniche ed estetiche più particolari. Solitamente vengono suddivisi in base al tipo di apertura. Avremo così la serie classica, con apertura ad anta, e quelle più innovative: è il caso per esempio delle finestre scorrevoli o per pareti mobili interne, solitamente destinate ad uffici.

Il mercato offre comunque una vasta possibilità di scelta: ad anta, a vasistas, ad apertura esterna o interna, oppure scorrevoli, che vengono scelti soprattutto in funzione delle esigenze e della collocazione della finestra e della sua superficie totale. Una finestra in legno può essere realizzata su misura, suddivisa in diverse specchiature e per ognuna di esse può addirittura essere adottata una differente tipologia di apertura; si possono inoltre progettare porte con un sopraluce superiore a ribalta, apribile con meccanismo manuale o a manovella, oppure ancora tramite comando elettrico. Insomma, grazie alle capacità costruttive che hanno le aziende produttrici di oggi, ci si può solo che sbizzarrire.

Molto usata oggi l’apertura ad anta-ribalta, poiché consente un utilizzo doppio della finestra. Una variante di quest’ultimo modello consiste nella finestra con doppia apertura, a ribalta e scorrevole. In questo caso è prevista anche l’applicazione di chiusure supplementari perimetrali a maggior garanzia di tenuta.

Perché scegliere le Finestre in legno quindi?

Si tratta della tipologia forse più diffusa in Italia, e per un buon motivo.
Il legno infatti è un buon isolante termico ed acustico, ed una finestra in legno con doppi vetri rappresenta la soluzione solitamente dal miglior rapporto
qualità e prezzo.  Il legno inoltre ha un aspetto decisamente caldo e piacevole, e per questo motivo rimane in cima alle preferenze degli italiani.
Per far durare di più la finestra in legno basta solo fare un po’ di semplice manutenzione dopo qualche anno ed il risultato sarà quello di un prodotto
che può durare per una vita.